Ovada

Alto Monferrato

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Silvano D'Orba

Silvano d'Orba (in piemontese Silvan, in ligure Scirvan, localmente Sirvòu) è un comune della provincia di Alessandria, situato in prossimità della confluenza del torrente Piota nel fiume Orba.

 È conosciuto, fra l'altro, per le due antiche distillerie che vi hanno sede e che producono grappa con il cosiddetto metodo discontinuo dell'alambicco a bagnomaria alla piemontese. Dal novembre 2004, con l'istituzione da parte dell'Amministrazione Comunale, della De.C.O. (Denominazione Comunale di Origine) la grappa locale, il comune vanta la definizione di Borgo della Grappa.

 



TEATRO A SILVANO D’ORBA. La compagnia ‘Le Maschere’

E-mail Stampa PDF

TEATRO A SILVANO D’ORBA

La compagnia ‘Le Maschere’

Dopo la prima esperienza con la rappresentazione de “La locandiera” di Carlo Goldoni, che ha riscosso nell’ovadese buon successo, la Compagnia Teatrale “Le Maschere” di Silvano d’Orba, ha messo in scena la commedia in tre atti di Alfredo Testoni “I balconi sul Po”. La commedia  brillante ebbe grande successo negli anni ’60 grazie alla rappresentazione dell’indimenticato attore torinese Erminio Macario.

Leggi tutto...
 

Silvano D'Orba

E-mail Stampa PDF

Silvano d'Orba

Silvano d'Orba è un comune della Provincia di Alessandria, situato in prossimità della confluenza del Piota nell'Orba.

Storia

Feudo dei Marchesi del Bosco, nel XII secolo passò sotto il dominio di Alessandria, quindi di Genova. Successivamente fu possesso dei Marchesi del Monferrato e fu feudo degli Adorno e dei Botta. Nel 1814 entrò a far parte dei territori Sabaudi.

Altro

 L'abitato è dominato dal castello Adorno (1492) , costruzione dall'aspetto militare medievale, con quattro torri massicce a pianta quadrata e coronamento di merlature sporgenti, ancora oggi di proprietà privata. Poco lontano i ruderi di un torrione è tutto ciò che resta di un altro castello distrutto nel 1446, ma già citato in documenti del 1182 e appartenuto ai marchesi del Bosco e poi agli alessandrini. Le chiesa di S. Pietro (ai piedi del castello) originaria del XV secolo, ma rimaneggiata nel XVII, divenne chiesa parrocchiale per volontà degli stessi Adorno; Notevoli l'altare maggiore e la balaustra del presbiterio in marmo fine a vari colori e la cappella di S. Giuseppe, con la statua del santo in stucco. Non lontano dall'Orba, su un terrazzamento fluviale sorgono i Torrazzi, ruderi di due torri, probabili resti di un sistema fortificato più ampio esteso sull'area dell'attuale cimitero.

 

 


Automatic Translator

Aggiungi a

Vi consigliamo:

Vi consigliamo:
Securitas S.R.L.
Consulenza in materia di igiene e sicurezza del lavoro
Travel consulting
Agenzia Viaggi
L'Hotellerie di Ovada
L’Hotellerie di Ovada offre una sistemazione confortevole in camere ampie e luminose in una struttura nuova inaugurata nel 2006.
Architettando
Architettando Proposte d'arredo



Questo sito offre dei servizi ma non riceve alcun finanziamento. Sostieni con una donazione Ovada.it


La donazione servirà a coprire le spese di gestione e migliorare i servizi.

Toolbar gratuita di Ovada.it Per essere sempre informati su notizie, appuntamenti, opprtunità.

Banner

La toolbar non contine nè virus ne spyware.